Scivoli in legno: articoli, fasce di prezzo, recensioni

Lo scivolo è la felicità di ogni bambino, da quelli più piccoli a quelli più grandi. Tutti i bambini amano scivolare e, al parco giochi, nel giardino della scuola, nelle ludoteche, gli scivoli, così come le altalene, non mancano mai. All’inizio i bambini più piccoli possono essere un po’ diffidenti, ma dopo aver capito come funziona, il divertimento è assicurato. In compagnia degli amichetti o da soli, non ci stancherebbe mai di salire e scendere. Vediamo in questa guida, come sono fatti gli scivoli in legno, quali sono le loro caratteristiche e le fasce di prezzo.

La sicurezza

Quando si parla di bambini, la parola d’ordine è sicurezza. Tutti i giochi per bambini, così come tutti gli oggetti a loro destinati, devono essere a norma di legge. Questo significa che devono aver superato diversi test che ne attestino la qualità dei materiali (atossici) e la sicurezza di tutte le componenti. Assicuratevi, prima di un acquisto, che il prodotto riporti il marchio CE (Comunità Europea) e leggete con la massima attenzione le istruzioni per l’utilizzo, la manutenzione, e il modo in cui deve essere montato lo scivolo.

Sono diversi gli aspetti da considerare, anche perché uno scivolo non ha esattamente le dimensioni di un soprammobile e quindi bisogna stare più che attenti a come si fissa a terra, all’età del bambino e dei bambini che lo utilizzeranno, al posto in cui verrà collocato, alla presenza di gradini antiscivolo, a alle sponde laterali sufficientemente alte.

Il legno

La scelta del materiale è un aspetto importante in uno scivolo, perché determina, a sua volta, anche tutta una serie di altri aspetti. Uno scivolo in legno presenta sicuramente molti vantaggi, ma anche qualche svantaggio. Iniziamo dai vantaggi. Non vi è dubbio che il legno sia il materiale più bello in assoluto per uno scivolo, ma anche per altri giochi da bambino. Si tratta di un materiale vivo, affascinante e che si arreda perfettamente ad altri eventuali oggetti d’arredamento di legno in giardino. Lo svantaggio, invece, riguarda la manutenzione. Il legno è un materiale resistente, ma che teme l’umidità, la pioggia, la neve. Quindi, occorre prendersene cura nel modo giusto, con prodotti appositamente studiati.

Lo scivolo è formato da diverse componenti (scala e scivolo) e uno scivolo in legno può presentare l’intera struttura in legno, oppure (nella maggior parte dei casi), la struttura in legno e la parte dello scivolo in plastica o in metallo.

Fasce di prezzo

I prezzi degli scivoli sono molto vari, questo perché in commercio esistono tantissimi modelli diversi. I fattori che determinano il prezzo di uno scivolo in legno sono svariati, tra questi troviamo: le dimensioni della struttura, la marca (più o meno prestigiosa), e la lunghezza dello scivolo. Alcune strutture presentano, oltre allo scivolo, anche un’altalena o addirittura due. Si tratta di set da gioco molto belli e divertenti, un po’ come quelli che si trovano nei parchi giochi. Possiamo distinguere tre fasce di prezzo per gli scivoli in legno:

  • fascia bassa (sotto i 150 euro),
  • fascia media (dai 200 ai 500 euro),
  • fascia alta (con prezzi che si aggirano intorno a qualche migliaia di euro).

Altri materiali

Oltre che in legno, gli scivoli possono essere in plastica o in metallo. Il materiale probabilmente più utilizzato, quello che si vede maggiormente al parco giochi è proprio lo scivolo in plastica. Questo perché la plastica presenta diversi vantaggi: è pratica da pulire, è resistente e non ha bisogno di particolare manutenzione. Il metallo, invece, tra tutti i materiali è quello più sconsigliato, perché ha un difetto da non trascurare. Se viene lasciato al sole per troppo tempo si surriscalda e diventa praticamente inutilizzabile, non solo, ma può diventare anche pericoloso per un bambino piccolo che non riesce a valutare questo inconveniente.

Ovviamente, anche la plastica si scalda al sole, ma di meno rispetto al metallo. In ogni caso, è opportuno valutare bene dove collocare lo scivolo, proprio per rendere agevole il suo utilizzo.

Dove collocare uno scivolo

Gli scivoli in legno sono prevalentemente pensati per ambienti esterni, ma nulla toglie di poterli collocare anche in ambienti interni. Certo, in quest’ultimo caso, parliamo di ambienti molto grandi e attrezzati. Ma anche le dimensioni dello scivolo incidono sul posto dove collocarlo. Ci sono, infatti, scivoli molto piccoli che si possono anche mettere in casa, e altri che invece sarebbe difficile collocare anche in un giardino, a meno che non sia di grande dimensioni. Altra cosa da considerare è l’esposizione al sole, e lo spazio intorno alla struttura.

I bambini si devono sentire liberi di muoversi intorno alla struttura, quindi è bene non posizionarlo troppo vicino a eventuali ostacoli. In ultimo, la struttura deve rimanere ben salda a terra, uno scivolo che si rovescia può essere molto pericolo per i bambini, oltre al fatto che potrebbe danneggiarsi.

Perché comprare uno scivolo in legno

Se vi state chiedendo quali siano i vantaggi di uno scivolo in legno, non è difficile rispondervi. Uno scivolo è divertente, molto divertente! Non solo, ma aiuta anche lo sviluppo della coordinazione mano-piede, incrementa le capacità motorie, e soprattutto è un’attività che si svolge all’aria aperta. Insomma, lo scivolo mette d’accordo proprio tutti: bambini, genitori ed educatori.

Il movimento fisico è fondamentale a tutte le età, ed è particolarmente indicato per i più piccoli. E’ importante che i bambini svolgano i loro giochi all’aperto, laddove questo sia possibile. Lo scivolo è anche un’occasione per stare insieme agli altri bambini e incitare così la socializzazione.

Consigli utili

La scelta di uno scivolo in legno deve prendere in considerazione diversi fattori. Oltre a quelli che abbiamo già visto, anche il rapporto qualità-prezzo è importante. Occhio alle promozioni e alle offerte che non sono difficili da trovare sia online che presso i punti vendita. Se volete acquistare uno scivolo per vostro figlio o vostra figlia, non dimenticate che è importante optare per un modello adatto all’età del bambino.

Scegliere uno scivolo pensato per bambini più grandi potrebbe, infatti, risultare frustrante. Mentre sceglierne uno pensato per bambini più piccoli, potrebbe non divertire il bambino, oltre che danneggiare lo scivolo.

Back to top
Apri Menu
scivolomigliore.it