Il gioco è il lavoro dei bambini ed è preciso compito degli adulti fornire loro i migliori strumenti per dedicarsi a quest’importante e seria attività in ogni momento e sopratutto in completa sicurezza. Qualsiasi gioco infatti, anche quello che potrebbe sembrare il più banale, riesce a far avanzare i nostri bambini verso la piena acquisizione di quelle indispensabili capacità psico motorie di cui avranno bisogno nella vita.

Giocare con uno scivolo, ad esempio, permette al bambino di acquisire competenze nel campo dell’equilibrio e della coordinazione riuscendo al tempo stesso a superare paure legate alla velocità e al lasciarsi in qualche modo cadere nel vuoto. In sostanza quindi attraverso un semplice gioco come uno scivolo il nostro bambino diventa un po’ più grande e autonomo e, sopratutto quelli presenti nei parchi o nelle aree di gioco comuni, rappresentano anche un modo per iniziare a rispettare gli altri bambini imparando ad attendere diligentemente il proprio turno. Purtroppo c’è da dire che non sempre possiamo accompagnare i nostri piccoli nelle aree di gioco attrezzate però, sopratutto se si possiede un giardino o molto spazio in casa, decidere di acquistare uno scivolo rappresenta un modo per fare al nostro bambino un fantastico regalo perfetto quindi sia per il suo divertimento che per la sua crescita.

Come scegliere lo scivolo migliore per il nostro bambino

Quando si decide di comprare uno scivolo per bambini, al fine di compiere la scelta migliore, bisogna tenere conto di diversi fattori. Affinché il piccolo possa giocare in tutta sicurezza divertendosi è bene rispondere a poche semplici domande prima di effettuare l’acquisto. Non tutti i modelli di scivolo per bambini possono rivelarsi adatti a noi, infatti in commercio ne esistono diversi tipi appunto con lo scopo di soddisfare le esigenze più diverse. Fattori come il materiale, la struttura, il luogo dove sarà usato, il prezzo che siamo disposti a spendere e sopratutto l’età del bambino a cui lo stiamo regalando sono i primi elementi da tenere in considerazione in modo da avvicinarci alla scelta di uno scivolo che si accordi anche con le esigenze del portafogli.

L’età

L’età del nostro piccolo è il fattore principale che deve influenzare la scelta di uno scivolo per bambino in quanto, in linea di massima, è indicativo del livello di capacità psicomotoria in cui si trova. Purtroppo acquistare un simile gioco non è come comprare un vestitino che può essere anche di qualche taglia più grande che può andargli bene perfino quando nostro figlio sarà cresciuto.

Ad ogni fascia d’età corrisponde lo scivolo adatto, in caso contrario ci ritroveremmo con un gioco potenzialmente pericoloso e poco divertente per il bambino.

Un bambino piccolo, che ad esempio non abbia raggiunto i due anni, avrà bisogno di uno scivolo che si adatti a lui per altezza e difficoltà d’uso quindi dobbiamo rivolgerci verso un gioco che sia dotato di pochi pioli (al massimo tre) e un piano inclinato breve. In questo modo non solo il piccolo avrà modo di imparare ad “usare” uno scivolo ma acquisirà anche competenze motorie che riguardano la capacità di salire le scale e mantenere l’equilibrio. Se però questi tipi di scivolo rappresentano una grande opportunità per un bambino piccolo c’è da dire che diventano dopo poco inutilizzabili. Il piccolo chiaramente crescendo troverà uno scivolo simile noioso nonché inadatto a stimolare le sue capacità e quindi bisognerà sostituirlo con un modello adatto alla sua fase evolutiva con un numero maggiore di pioli e un piano inclinato più lungo.

I materiali

Il punto fondamentale da tenere presente quando si valuta il materiale di cui dev’essere composto il nostro scivolo riguarda il luogo dove installeremo il gioco e a chi è indirizzato. Se fosse un prodotto troppo leggero infatti, usato da un bambino con un peso superiore a quello che può essere sopportato si potrebbe correre il rischio che il gioco si ribalti con conseguenze facili da immaginare. In commercio ci sono diversi modelli di scivoli che possono essere costruiti in: legno, metallo o plastica.

La plastica è il tipo di materiale più comunemente usato per la costruzioni di scivoli ad uso privato, al momento dell’acquisto però bisogna tener conto del fatto che stiamo parlando di un materiale abbastanza leggero quindi adatto sopratutto a scivoli destinati a bambini con un’età inferiore ai 2 anni che in teoria dovrebbero avere un peso intorno ai 13 kg. In questo caso parliamo infatti di scivoli che essendo dotati di pochi pioli e uno piano inclinato piccolo riescono a mantenere un baricentro basso e ad avere quindi una maggiore stabilità. C’è da dire poi che la plastica, se opportunamente protetta dagli agenti atmosferici, dimostra di essere un materiale resistente, durevole e facile da pulire, in più avendo la qualità di essere un materiale leggero permette di avere uno scivolo facile da spostare, qualità molto apprezzata soprattutto nel caso di giochi che trovano il loro spazio in casa.

Il legno è un materiale estremamente resistente che in più ha il beneficio di essere esteticamente gradevole. L’uso del legno è destinato alla produzione di scivoli per bambini più grandi e ad essere quindi usato per più tempo, la sua solidità permette addirittura che anche un adulto possa divertirsi. Un aspetto da non sottovalutare però è che un gioco in legno, così come qualunque altro elemento d’arredo nello stesso materiale, ha bisogno di una manutenzione periodica per evitare che si usuri nel tempo. Uno scivolo in legno essendo composto da un numero di pioli superiore a 3 e con un piano inclinato più grande ha poi necessità di essere ancorato al pavimento al fine di conferirgli sicurezza e stabilità, è pertanto un tipo di materiale consigliato per scivoli che abbiano una collocazione esterna alla casa.

I sistemi di fissaggio cambiano in base al materiale dello scivolo, possono essere semplici come i picchetti delle tende da campeggio o più resistenti come dei bulloni.

Pensando al divertimento di bambini un po’ più grandi, o di adulti che sanno ricordare di essere stati bambini, un ottimo materiale per uno scivolo può essere rappresentato dal metallo. L’installazione di uno scivolo di metallo richiede però una valutazione riguardo gli spazi, infatti bisogna considerare non solo quelli di sicurezza ma anche dove si intende posizionarlo. Un aspetto indispensabile per poter godere di uno scivolo in metallo è quello di trovare un area che non sia troppo battuta dal sole in caso contrario è facile immaginare che, in particolare durante i periodi più caldi i pioli, il piano e il corrimano potrebbero surriscaldarsi impedendo di fatto di poter giocare con lo scivolo. Affinché poi i piccoli possano giocare in completa sicurezza è bene dotarsi di gradini antiscivolo e di assicurarsi della stabilità del gioco fissandolo opportunamente al suolo.

I diversi modelli di scivolo per bambini

Le aziende che operano nel mercato dedicato agli scivoli per bambini hanno pensato bene di proporre diversi modelli per venire incontro al desiderio di soddisfare i nostri piccoli e per riuscire ad accendere il loro divertimento. In commercio si trova una grande varietà di scivoli come quello classico, il doppio scivolo per permettere a due bambini di giocare contemporaneamente, giochi con gobbe e con curve per regalare ai piccoli il brivido del rischio e lo scivolo d’acqua che può essere collegato ad un rubinetto per giocare anche nelle giornate più calde. Inoltre è possibile arricchire uno scivolo con altri elementi come dei tunnel per nascondersi o delle casette su cui arrampicarsi prima di lanciarsi. Relativi ad uno spazio esterno e all’ombra è possibile poi rivolgere la propria attenzione verso scivoli gonfiabili, in questo caso parliamo di giochi che hanno necessità di essere collegati ad un compressore affinché siano costantemente pieni d’aria.

Scivoli gonfiabili

La sicurezza di uno scivolo per bambini

Uno dei motivi che portano all’acquisto di uno scivolo per bambini è quello di lasciar divertire i piccoli nel giardino di casa in tutta tranquillità e, per quanto riguarda i bambini più grandi, di lasciarglielo fare senza una continua supervisione di un adulto. Ecco perché ci sono degli elementi che occorre tenere in considerazione una volta definito il materiale che ci interessa, è infatti bene valutare quali debbano essere le dimensioni dello scivolo che vogliamo acquistare, in particolar modo di quale altezza lo desideriamo.

Per valutare se il gioco è adatto al nostro bambino su tutte le confezioni di scivoli per bambini è riportato il peso massimo e l’età minima consigliabile.

Il fattore altezza può essere valutato in base all’età del bambino, in tal senso la stragrande maggioranza dei prodotti in commercio sono appunto contrassegnati da un’età minima consigliata. In base all’altezza si potrà trovare uno scivolo identificato come piccolo, medio, grande o gigante (XL). Altro elemento che riguarda la sicurezza di uno scivolo è la struttura delle sponde che non dovrebbe mai essere troppo bassa ma che dovrebbe invece quasi eguagliare l’altezza del piccolo, in caso contrario un bambino mentre scivola potrebbe anche saltare fuori dalle guide e farsi male specialmente in giochi in cui non può mantenere fermo il suo asse come gli scivoli con le curve o con l’acqua.

È inoltre fondamentale che i pioli non siano troppo stretti e che lo scivolo trovi una giusta collocazione lontano da oggetti che durante il gioco  potrebbero diventare potenzialmente pericolosi per il bambino o danneggiarlo. Per evitare poi che possano verificarsi pericolose cadute è bene che la scaletta oltre ad essere comoda si anche ergonomica. Gli scivoli installati ad uso privato non hanno bisogno di essere montati su un pavimento anti trauma di sicurezza come per quelli destinati ad aree pubbliche tuttavia è possibile rendere meno duro l’atterraggio del bambino utilizzando un semplice materassino di gomma.

Il design

Quando si parla di prodotti destinati ad un pubblico particolarmente esigente come può essere quello dei bambini è bene avere a disposizione una vasta gamma di modelli che riescano a caratterizzarsi per forme e colori. Per fortuna in commercio se ne trovano dei più diversi con scivoli che richiamano il mondo dei personaggi preferiti dai piccoli, linee che ricordano le forme di animali e decorati nei modi più fantasiosi ed estrosi. Una scelta che diventa particolarmente ricca se ci si rivolge verso scivoli gonfiabili che devono essere collegati ad un compressore oppure giochi ad acqua.

Come pulire uno scivolo per bambini

Pulire uno scivolo per bambini è un operazione davvero molto facile, nella maggior parte dei casi basterà usare una spugna umida e per quanto riguarda gli scivoli esterni è possibile anche adoperare il getto di una pompa d’acqua. Solo nel caso in cui ci trovassimo di fronte ad uno sporco particolarmente incrostato si può fare ricorso ad un’idropulitrice o allo sgrassatore. La cosa fondamentale da ricordare è che, nell’eventualità di aver usato del detersivo o comunque dei prodotti chimici, è indispensabile risciacquare perfettamente lo scivolo. Infatti eventuali residui chimici potrebbero creare situazioni potenzialmente pericolose rendendo il gioco troppo scivoloso oppure provocando delle reazione allergiche a causa del contatto di tali agenti chimici con la pelle dei bambini.

Il prezzo

Il costo di uno scivolo per bambini può variare da diversi fattori primo fra tutti il modello scelto. Fortunatamente il mercato è così ricco che se ne possono trovare di ottimi capaci di venire incontro alle esigenze di divertimento del bambino e al portafoglio degli adulti. Ovviamente ci sono degli elementi che concorrono a far variare il prezzo come ad esempio la dimensione oppure il materiale in cui è prodotto. Gli scivoli in plastica possono essere considerati relativamente più economici ma sono, nella maggior parte dei casi, destinati ad essere usati per poco tempo rispetto a materiali come il legno e il metallo che sono più durevoli e adatti a fasce d’età più grandi. In media uno scivolo per bambini più piccoli può avere un prezzo che tende a variare dagli €80 ai €200 circa. Nel caso in cui fra le principali intenzioni dei “grandi” ci fosse quella di tendere verso il risparmio senza però pregiudicare qualità e sicurezza forse sarebbe preferibile rivolgere le proprie intenzioni d’acquisto non verso un negozio fisico presente in città ma piuttosto verso una delle tante piattaforme di vendita online anche per garantirsi la possibilità di fare la propria scelta confrontando un numero maggiore di modelli di scivolo.

Le migliori marche di scivolo per bambino fra cui scegliere

Proprio perché non c’è gioia più grande del vedere i nostri bambini giocare e divertirsi felici in tutta tranquillità e sicurezza, sono sempre di più le persone che hanno pensato bene, avendo la possibilità di farlo, di acquistare uno scivolo da regalare. È questo che ha spinto le aziende che operano nel settore a riempire il mercato con modelli di scivolo sempre più vari ed originali capaci di essere alla portata di qualsiasi tipo di tasca. Basta cercare un po’ per trovare ottimi prodotti offerti da diversi marchi.

Alcuni dei migliori marchi di scivoli per bambini con un buon rapporto qualità / prezzo sono Chicco, Faber, Smoby e Wickey.

Migliori marche

Il marchio italiano Chicco è da sempre impegnato nel campo dei prodotti dedicati al benessere e al divertimento dei più piccoli. I suoi scivoli si caratterizzano per la massima importanza data alla sicurezza del bambino con modelli che si dimostrano essere molto stabili e dal design non solo accattivante esteticamente ma studiato anche per ridurre al minimo eventuali incidenti. Ottimi modelli di scivolo si possono trovare anche intorno ai €200.

Sopratutto per quanto riguarda il divertimento dei bambini più piccoli fino ai 5 anni, l’azienda Faber è da anni leader del mercato. I suoi scivoli, studiati per dare occasioni di gioco e sviluppo in tutta sicurezza, rappresentano un’opportunità per gli adulti di regalare uno scivolo che regga il rapporto qualità / prezzo. Infatti in commercio è possibile trovare scivoli del marchio spagnolo già a partire dai €70.

La Smoby propone ai suoi clienti prodotti che non solo hanno il compito di garantire che i bambini si divertano in tutta sicurezza ma che i genitori non siano costretti a rinunciare a tali scivoli troppo presto a causa degli agenti atmosferici. Uno scivolo esposto al sole infatti può diventare non solo poco bello esteticamente ma anche potenzialmente pericoloso. È per questo che i modelli di gioco per bambini presentati da Smoby sono stati rivestiti di una particolare vernice che protegge lo scivolo dall’usura dei raggi UV affinché i colori possano restare a lungo brillanti e che non nascano imperfezioni sulla plastica. Il costo di uno scivolo Smoby può variare chiaramente in base al modello, il prezzo può oscillare dai € 50 ai €390.

L’azienda Wickey da sempre si è contraddistinta per la qualità dei suoi giochi da esterno pensati per la gioia dei bambini più grandicelli. Il fiore all’occhiello del marchio è la capacità di essere riusciti a trovare e ad usare tutti quei sistemi di sicurezza che permettono di vedere i nostri piccoli giocare in completa libertà.Per quanto riguarda il costo degli scivoli Wickey, dato che parlando di prodotti in legno che sono quindi destinati ad un uso più duraturo del tempo, non possiamo aspettarci di trovare prezzi bassi. Il costo di uno scivolo, in base anche alla scelta del modello e alla possibilità che si sia o meno una struttura di gioco più complessa intorno, può variare dai €220 ai €520.

Federica Massari

Sono una giornalista professionista classe '82. Ho lavorato come stagista e collaboratrice per la testata "Il Denaro". Sono stata alla Rai nella redazione del Tg2. Ho condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ho lavorato al "Corriere di Salerno" come redattrice e collaboratrice esterna. Ho vissuto due anni a Madrid e attualmente collaboro anche con "El Mirador de Madrid". Mi piace scrivere di spettacoli e di tutto ciò che riguarda la casa, la cucina e il benessere.

Back to top
Apri Menu
scivolomigliore.it